Il Gioco

d2Il progetto Dragonero è un progetto a lungo meditato e accuratamente preparato.

Fin da subito Luca Enoch e Stefano Vietti (li trovate qui) hanno concepito Dragonero come un sistema cross-mediale che vedeva integrarsi diverse forme di narrazione che concorrevano tutte alla creazione di un mondo che viveva e respirava oltre la bidimensionalità del foglio di carta o l’impalpabile scintillio della rete. Per questo Sergio Bonelli Editore ha contattato Massimo Cranchi qui a Wyrd Edizioni e gli ha affidato la realizzazione del Gdr, mentre gli autori, in contemporanea, portavano avanti il progetto a fumetti e la linea dei romanzi interfacciandosi con Massimo per tutto il processo.

L’dea di Crossmedialità è stata vincente. Esplorata da altri importanti autori all’estero, è complicata ma efficace (si veda per esempio Mouse Guard – La Guardia dei Topi GDR), e non significa, come ingenuamente alcuni affermano, realizzare prodotti diversi sotto lo stesso marchio; invece significa costruire pezzo a pezzo tramite diversi media un universo completo e perfettamente integrato. L’unico, per lo meno fino ad oggi in Italia, a portare in concreto questo genere di integrazione è proprio Dragonero.

Cosa significa questo per gli appassionati? Significa che potete leggere il fumetto, e poi vivere nel mondo creato da Luca e Stefano gestendo il mondo con il regolamento di Wyrd Edizioni e scoprire nuove storie o crearne di vostre con le avventure del Gdr, per poi tornare da Ian grazie alle vicende narrate per esempio nei romanzi. Insomma, un’avventura completa ed in costante evoluzione, in un mondo vivo che è stato creato proprio per voi e vive tramite voi. 

Trovate un bell’articolo sulla nascita del progetto Dragonero, scritto proprio nel momento in cui veniva concepito, su WyzardQuest e varie interviste approfondite su molti blog con Stefano Vietti e Massimo Cranchi.

L’AMBIENTAZIONE

Dragonero Gdr funziona a Supplementi.

Come D&D o Pathfinder o moltissimi altri sistemi, nel manuale base non sono inclusi i mostri nè l’ambientazione. Il manuale base è solo l’inizio per godersi questa meravigliosa esperienza, ma la vera full immersion nel mondo di Dragonero, comincia con i fumetti, prosegue con i romanzi, arriva al manuale di regole e si svolge appieno con i supplementi (il primo dei quali è incluso nella Scatola Base). Il mondo, che già avete a disposizione con romanzi e fumetti, è approfondito ed esteso proprio nei Supplementi, che ne contengono le aree geografiche che la vostra avventura toccherà e, allo stesso modo, i mostri.

Infatti, nei Supplementi di Dragonero GdR trovate principalmente i Moduli geografici di ciascuna delle location lungo le quali si snodano le vicende più importanti del mondo di Ian Aranill, le Creature che voi, i quanto personaggi viventi dell’Erondàr, potrete incontrare nelle regioni trattate dai singoli supplementi, e la Campagna, specialmente creata per farvi assaporare le atmosfere del fumetto e conoscere, in esclusiva, gli eventi che sono sullo sfondo delle storie del mondo di Dragonero.

sangue tra i fluttiInoltre, i supplementi introducono Regole specifiche assolutamente fondamentali, quali per esempio il metodo unico e speciale per gestire abbordaggi o pilotare aerostati, la struttura di un equipaggio tipo su una nave, le occupazioni e le credenze degli equipaggi e così via. E non dimentichiamo che ci sono anche Talenti nuovi e Oggetti magici, specialissimi e unici, che potete inserire nelle vostre avventure.

Infine, e non è cosa da sottovalutare, voi stessi potete avere una parte reale nella realizzazione dei supplementi: volete vedere un oggetto magico particolarmente unico creato da voi o per voi? Volete essere parte del mondo di Dragonero con il nome del vostro personaggio? Avete un’idea per un mostro particolare che nessun altro ha creato? Potete inviarci il vostro materiale. Una sola persona viene scelta di solito per comparire nelle varie parti della campagna di Dragonero e restare nella storia per sempre.