Saga: Il Seme della Follia

Nell’anno 813 dell’Era Erondariana, trentaduesimo del regno dell’Imperatore Aithor Erondar, gli scout imperiali vengono incaricati di seguire e controllare alcune operazioni commerciali, i cui spostamenti sembrano piuttosto nascondere pericolosi traffici di armi, divieto sancito con pene severe negli editti imperiali. Il sospetto che si intende confermare è che la “mente” dietro ad essi stia in realtà progettando e preparando un’aggressione armata, con tutta probabilità contro l’impero.

Ian, Sera, Gmor e Myrva, investigando su un falconetto di fiume che ha pagato dazio per attraversare apparentemente senza carico i cancelli fluviali della città portuale di Baijadan, capitale orientale delle Satrapie Nomadi, riescono ad individuare dei trafficanti d’armi e a tracciare la reale destinazione del falconetto, che in verità sta trasportando una pericolosissima sostanza, fino all’isola continente degli orchi. Grazie ad una tecnologia che permette loro di restare invisibili, molte navi fanno rotta verso l’isola degli orchi, con i loro carichi di fango pirico non trattato. Con l’aiuto di Alben dunque, Ian, Sera e Gmor raggiungono le vaste terre dell’Isola degli Orchi mentre il lùrensindo Alben e Myrva, sorella di Ian nonché membro dei Tecnocrati, si recano invece a Suhrendàrt, la sede del comando della Flotta Imperiale che vigila sull’Isola degli Orchi. Il loro obiettivo è quello di avvisare i Consiglieri Imperiali ed i comandanti della flotta a prepararsi per un loro decisivo supporto, poiché dalla missione in essere si aspettano solo infausti sviluppi.

La Terza Flotta stabilisce un prudente blocco navale imperiale nel tratto di mare di fronte all’isola continente degli orchi, anche se, purtroppo, la sua estrema cautela e il tardivo intervento non riescono ad impedire il massacro della popolazione della città fluviale di Amotheàrt, usata dagli orchi qualche tempo prima come terreno di prova per le loro terribili armi, le cui rovine vengono scoperte da Ian, Sera e Gmor quando giungono sull’isola per affrontare il misterioso nemico che si nasconde in una Torre sull’Hümhefluhre, il Fiume di Fango.

La Saga della Follia comincia da qui. Mentre Ian, Sera, Gmor e Myrva affontano e sconfiggono la Nera Signora, la Saga racconta e fa decidere ai giocatori come si svolgono gli avvenimenti che si sviluppano in quel momento sull’isola e nel canale, e porta i personaggi creati dai giocatori a Suhrendàrt e oltre, introducendo moltissimi nuovi elementi, location e personaggi, e svelando tutta una serie di personaggi e sottotrame che rendono ancora più articolato e reale il mondo immaginato per Dragonero.